Con questa pubblicazione l'autore vuole continuare il lavoro di chi nel passato ha voluto dare un volto alla casata con delle memorie, degli emblemi, dei personaggi e con la propria storia.

Legittime ambizioni condivise con passione.

 

Lo stile telegrafico di questa presentazione non deve trarre in inganno il visitatore. 

La ricerca, tuttora in corso, è iniziata nel 1980.  Nell'arco di questo tempo l'autore ha raccolto molte informazioni, memorie, manoscritti, pubblicazioni e documenti tra loro concordanti. Malgrado questo materiale, vi sono ancora alcune lacune che l'autore spera di colmare grazie alla diffusione di questa pubblicazione.

 

La diramazione svizzera inizia nel 1887 con l'arrivo da San Colombano al Lambro di Carlo Luè (1867-1915), il nonno dell'autore. Nello stesso periodo, Carlo (1867) si sposa nella città di Berna con una giovane Ticinese di nazionalità Svizzera. Nel corso degli anni diventa proprietario di un negozio di stoffe e sartoria a Bellinzona (Cantone Ticino). Nel contempo gestisce in quel di Milano un negozio d'abbigliamento e merceria.

 

Nel 1915/1918 la famiglia di Carlo (1867) venne decimata dalla "grippe spagnola". Sopravvisse il figlio Samuele (1905) che , sebbene a sua volta venne nuovamente colpito ancora più duramente dalla sfortuna, riuscì con tenacia e determinazione a ricomporre il nucleo familiare e assicurare così la continuazione della discendenza.

 

La diramazione svizzera è giunta alla quinta generazione ed è stata descritta dall'autore in un libro di famiglia di oltre 200 pagine. Sappiamo che in Svizzera oltre ai Luè menzionati visse una giovane di Milano di nome Albertina che si sposò con un noto giornalista e scrittore, ma preferì mantenere l'anonimato sulla sua origine.

 

L'autore di queste pagine:

Carlo Luigi Luè 1937

via Canevascini 20

6900 LUGANO

(Svizzera)

Sito creato il 27/06/2003       Ospitato da :

Nome

E-mail

Oggetto

Commento

... ma te se regordet pü ?